titolo vuoto

1 febbraio 2011

Non so se trovare più surreale
il surreale
o il reale.
l’evanescenza della corporeità
non è reale
ed è surreale.
ma la verità
è così reale
ed è surreale.
Termino le parole
senza la necessità di parlare
e guardo confusa i nomi
di comune accordo.
i nomi delle cose.
cosí non sono
nella piattaforma mentale
riavviata per errore.
rilegature diverse
portano le mie visioni
e il mio discorrere
si fa lontano dai verbi e dalle foglie.

Annunci