Simon says

18 settembre 2013

E se un giorno, camminando, scoprissimo che il terreno è fatto di illusioni e menzogne?
E se ci si svegliasse da un sogno in un sogno?
E se le persone intorno a me fossero prodotti della mente che, stanca di collaborare, decide di pensare?
E se la realtà fosse un concetto relativo? E poi, nella realtà delle realtà relative è tutto oggettivo?
E se smettessi di sognare di cadere, per cadere davvero?
E se dovessi cadere, in quale delle due realtà cadrei?
E se tutto questo che per me è certo e senza dubbio fosse un falso, totalmente costruito ad hoc dalla mia mente?
E se tu fossi un miraggio e, di conseguenza abbracciandoti mi sfuggi?
E se mi sgretolarsi al sole e al cielo azzurro come statua di sabbia?

image

Matt Hill